La grammatica dei doni

Epifania del Signore, 6 gennaio 2020 – La grammatica dei doni-stella – Di Luigino Bruni – Il dono è una delle forme più alte della libertà degli umani. È quindi esperienza tragica. La visita dei magi, narrata dal Vangelo di Matteo, contiene molti elementi della grammatica del dono. Quei saggi sono chiamati da Matteo magoi, una espressione che probabilmente indicava sacerdoti dello Zoroastrismo. Uomini saggi, astronomi e astrologi, venuti da est e da un mondo mitico del passato ma ancora ben presente alla cultura biblica e quindi all’evangelista. Non erano pastori, erano esperti di stelle e di scienza.

Ave Maria

La Spezia, 1 gennaio 2021 – Solennità di Maria Santissima Madre di Dio – “Mi piace pensare, Maria, che anche la tua debolezza sostenne la tua forza, che sapesti accettare di attraversare tante incertezze, facendo aderire il tuo cuore a una fiducia che non si vedeva. E che per questo non ti è estranea la mia agitazione confusa, la mia indecisione, le paure che in certe ore mi aggrediscono e che tu, che tutto comprendi, sai abbracciare.

Il sorriso di Dio

Terza domenica di Avvento, 13 dicembre 2020 – Gv 1,6-8.19-28 – Un segno: Il dolce tempo del sorriso. Il sorriso di Dio e la gioia, questo si respira nella terza domenica d’Avvento, o forse così dovrebbe essere. Se vivi attendendo Dio, allora non puoi che gioire per il suo farsi “incontro”. Eppure tutto questo (la gioia, la presenza di Dio, il suo esserci accanto, il suo sorriso) stride con la nostra quotidianità segnata dalla solitudine, dalla frenesia, dalla ricerca instancabile dell’ultima novità sul mercato, dalla precarietà, dallo scoraggiamento, da questa pandemia.

La cultura della cura

Roma, 1 gennaio 2021 – Il nuovo anno 2021 si apre con la 54a Giornata mondiale della Pace, istituita da Papa Paolo VI come appello al dialogo e invito alla riflessione e alla preghiera per la Pace nel mondo, “come augurio e come promessa – all’inizio del calendario che misura e descrive il cammino della vita umana nel tempo – che sia la Pace con il suo giusto e benefico equilibrio a dominare lo svolgimento della storia avvenire”.

Con cuore di padre

Roma, 9 dicembre 2020 – In occasione del 150° anniversario della dichiarazione di San Giuseppe quale patrono della chiesa universale Papa Francesco ha firmato, l’8 dicembre, la lettera apostolica Patris corde e ha stabilito che “fino all’8 dicembre 2021 sia celebrato uno speciale Anno di San Giuseppe, nel quale ogni fedele sul suo esempio possa rafforzare quotidianamente la propria vita di fede nel pieno compimento della volontà di Dio”.

La dolce luce della gioia!

Natale del Signore, 25 dicembre 2020 – Commento al Vangelo Lc 2,1-14 – Un segno: “La dolce luce della gioia…e la gloria del Signore, li avvolse di luce: ora è la gioia del Natale. L’attesa si è compiuta: ora è tempo di gioia. Gesù è nato, Dio ha scelto l’umanità per allontanare da noi le tenebre che ci avvolgevano. Oggi, come più di duemila anni fa, facciamo memoria della nascita di Gesù: Egli nasce ancora per noi, ma per Lui non c’era alloggio… è nato nella povertà, nel freddo della notte, circondato solo dall’amore di Maria e Giuseppe… Quel Dio che si fa uomo, rischia di passare inosservato, di lasciare il mondo, le persone del tutto indifferenti…

Modello dell’attesa

La Spezia, 8 dicembre 2020 – Solennità dell’Immacolata concezione della Beata Vergine Maria – Commento al Vangelo di Luca 1,26-24 – Maria di Nazareth, insieme al battezzatore e a Giuseppe, ci viene proposta come modello dell’attesa, come discepola dell’ascolto che ha fatto della sua piccola vita un capolavoro dell’accoglienza di Dio – Il principe degli angeli e una timida e acerba adolescente di un minuscolo paese fuori dalle rotte principali, figlia di un popolo invaso e scoraggiato, stanno di fronte.

Il dolce tempo del sì!

Quarta domenica di Avvento, 20 dicembre 2020 – Commento al Vangelo Lc 1,26-38 – Un segno: “Il dolce tempo del sì”. Questo tempo di attesa si è inutilmente scontrato con tutte le nostre difese, le nostre ordinate e impermeabili barriere o la Parola ha potuto trovare uno spazio, un angolo di cuore pronto ad accogliere senza calcoli e senza mappature l’azione imprevedibile dello Spirito? Guardiamo a Maria, sia lei il modello di queste ultime ore di attesa del Signore.

Preparate la via

Seconda domenica di Avvento, 6 dicembre 2020 – Mc 1,1-8 – Un segno: il dolce tempo della preparazione. “Preparate la via al Signore”. Il tempo d’avvento è tempo di attesa: il Signore ritorna… questo è certo, ma non sappiamo né il giorno, né l’ora… Allora, come comportarci in questo tempo che “ci chiama in gioco”? È sufficiente solo attendere? Ci rendiamo conto che ogni attesa non ci lascia mai indifferenti; nascono in noi i sentimenti più diversi: gioia, paura, dubbio, indecisione…

Free Joomla templates by Ltheme