Speranza e responsabilità

Ascensione del Signore, 16 maggio 2021 – Mc 16,15-20 – di Luciano Manicardi – Che cosa celebriamo nella solennità dell’Ascensione del Signore? Innanzitutto il compimento della missione del Figlio: “Sono uscito dal Padre e sono venuto nel mondo; ora lascio di nuovo il mondo e vado al padre” (Gv 16,28). Il mistero dell’amore di Dio per l’uomo, manifestato come discesa e abbassamento nell’incarnazione, trova la sua pienezza nell’Ascensione, con cui il Figlio porta nella vita trinitaria la carne umana e ci conduce a confessare che alla destra del Padre siede ormai un corpo umano, la carne di Cristo che è anche la nostra carne, la condizione della nostra umanità.

Il ministero del catechista

Roma, 11 maggio 2021 – Il Papa istituisce il ministero di catechista – Pubblicato oggi il Motu proprio “Antiquum ministerium” con cui Francesco stabilisce il ministero laicale di catechista: un’urgenza per l’evangelizzazione nel mondo contemporaneo, da svolgersi in forma secolare, senza cadere nella clericalizzazione. “Fedeltà al passato e responsabilità per il presente” sono “le condizioni indispensabili perché la Chiesa possa svolgere la sua missione nel mondo”:

Io la depongo da me stesso

Giovedì Santo, 1 aprile 2021 – Commento al Mc 14,12-21 – In questo passo del Vangelo secondo Marco, in questo giorno del giovedì santo, la liturgia ci presenta e ci annuncia un Gesù che va consapevolmente, liberamente, verso la sua passione e morte. Gesù sembra avere presente tutti i dettagli: spiega ai discepoli nei minimi particolari ciò che deve accadere quel primo giorno degli Azzimi, di quella festa di Pasqua in cui il popolo ebraico ricordava la liberazione dalla schiavitù in Egitto a opera del Signore per mezzo del suo servo Mosè.

Settimana Laudato Si’

Roma, 16-24 maggio 2021 – “Sappiamo che le cose possono cambiare” (LS 13) – La Settimana Laudato Si’ 2021 si svolgerà dal 16 al 24 maggio, e rappresenterà il coronamento dell’Anno Speciale Laudato Si’ e la celebrazione del grande progresso che l’intera Chiesa ha compiuto sulla via della conversione ecologica. La Settimana Laudato Si’ 2021 sarà anche un momento per riflettere su ciò che la pandemia COVID-19 ci ha insegnato e per prepararci per il futuro con speranza.

Testimoni della bellezza

Roma, 28 marzo 2021 – “Testimoni della bellezza di Dio”, è il titolo della lettera inviata «ai fratelli e sorelle consacrati» in occasione del 25° anniversario dell’Esortazione Apostolica post-sinodale di Giovanni Paolo II «Vita Consecrata» – “I consacrati e le consacrate sono interpellati in prima persona a risvegliare in tutti il senso della speranza”.

Shabbat, giorno fatto per la vita

Sabato Santo, 3 aprile 2021 – Mt 27,62-66 – È strana l’indicazione di tempo che apre l’evangelo odierno, letteralmente “l’indomani, dopo la Parasceve” (cf. v. 62). Siccome la “Parasceve” designa il giorno di preparazione al sabato, ciò significa che quanto è narrato avviene in un giorno di Shabbat, festa delle feste per Israele. Ma perché non dire semplicemente che era sabato?

Il cammino del mite

Domenica delle Palme, 28 marzo 2021 – Commento al Vangelo Mc 11,1-11 – Con la domenica delle Palme entriamo nella settimana santa in cui seguiremo il cammino di Gesù passo dopo passo e giorno dopo giorno. Seguiremo il cammino che condurrà Gesù alla passione, morte e resurrezione. E l'invito che viene a tutti noi e a tutta la chiesa è a volgere lo sguardo, la mente, il cuore a Gesù e al suo cammino.

In un gesto di cura

Venerdì Santo, 2 aprile 2021 – In un gesto di cura, la luce di Pasqua – Commento al Vangelo Gv 19,38-42 – Oggi, venerdì santo, contempliamo Gesù in croce. Ma che cosa significa fissare lo sguardo su di lui? Che cosa scorgiamo in quell’uomo appeso al legno? Il Dio biblico è l’amante della vita, la sofferenza e la morte non sono suo desiderio per l’essere umano e, in se stesse, sono un non senso.

Annunciazione del Signore

Annunciazione del Signore, 25 marzo 2021 – Lc 1,26-38 – Oggi celebriamo la festa dell’Annunciazione del Signore. Le prime tracce risalgono alla prima metà del VI secolo a Costantinopoli, e da lì si è poi progressivamente diffusa in tutta la chiesa. La sua collocazione nella data odierna è legata a quella del Natale (nove mesi prima), e questo le conferisce una chiara connotazione cristologica.

Free Joomla templates by Ltheme