• XII Morelli di Cento fa festa alla vocazione religiosa di una sua figlia

    Giovedì, 17 Agosto 2017 17:08
  • Invio missionario dei giovani

    Giovedì, 17 Agosto 2017 06:51
  • Una nuova opera nel cuore dell’Etiopia

    Martedì, 15 Agosto 2017 20:05
  • SYM 2017: sui luoghi di Main

    Martedì, 15 Agosto 2017 10:23
  • Tutto ebbe inizio da un sogno

    Martedì, 15 Agosto 2017 10:18

Chi siamo

 

L’Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice (FMA, note anche come Salesiane di don Bosco), è una famiglia religiosa nata dal “sogno” condiviso di San Giovanni Bosco e di Santa Maria Domenica Mazzarello. Don Bosco ha scelto questo nome perché ci ha volute come un monumento vivo di grazie alla Madre di Gesù e Madre nostra, che ha ispirato, suscitato e guidato tutto il suo operato. 

A Torino, nella seconda metà del 1800, Don Bosco fonda una istituzione in favore delle giovani. Contemporaneamente, a Mornese (AL), sui colli del Monferrato, la giovane Maria Domenica Mazzarello animava un gruppo di giovani donne che si dedicavano alle ragazze del paese, con lo scopo di insegnare loro un mestiere, ma soprattutto con l’impegno di orientarle alla vita cristiana. A distanza, due segnali sulla stessa lunghezza d’onda mandavano un identico messaggio: doveva nascere anche per le bambine e le giovani l’ambiente educativo che già c’era a Torino-Valdocco per i ragazzi ad opera di Don Bosco. Maria Domenica Mazzarello fu confondatrice nel dare vita, forma e sviluppo alla nuova istituzione. Il 5 agosto 1872 il primo gruppo di giovani donne pronunciarono il loro “sì” come la Vergine Maria per essere “aiuto” soprattutto tra le giovani.
L'impegno nell’educare e nell’evangelizzare è il cuore della missione salesiana femminile in tutto il mondo. Ogni Figlia di Maria Ausiliatrice sa di giocare la sua vita per Dio e per i giovani, cercando di qualificare la sua presenza per interventi sempre più adeguati alla realtà contemporanea. L'Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice è parte viva della Famiglia salesiana che attualizza nella storia, in diverse forme, lo spirito e la missione di Don Bosco esprimendone la novità perenne.