• XII Morelli di Cento fa festa alla vocazione religiosa di una sua figlia

    Giovedì, 17 Agosto 2017 17:08
  • Invio missionario dei giovani

    Giovedì, 17 Agosto 2017 06:51
  • Una nuova opera nel cuore dell’Etiopia

    Martedì, 15 Agosto 2017 20:05
  • SYM 2017: sui luoghi di Main

    Martedì, 15 Agosto 2017 10:23
  • Tutto ebbe inizio da un sogno

    Martedì, 15 Agosto 2017 10:18

Festa di Fine Anno

La Spezia, 9 giugno 2017 – È di questi giorni, tradizionale e sempre nuova, la festa di FINE ANNO al CIOFS Fp La Spezia. Essa segna un momento importante dell’anno formativo e viene a evidenziare punti chiave di un cammino che vuol fare dei ragazzi gli uomini del lavoro buono e delle teste bene fatte. “L’intelligenza delle mani – ha detto Franco Costa, Presidente della Multinazionale Costa Group – per cominciare anche dai livelli più semplici e modesti, l’impegno e il voler andare avanti sono gli ingredienti primi per costruirsi una carriera”.

Anche la testimonianza del Sindaco Federici è stata sulla stessa onda: un invito forte ai giovani, e a tutti, ad adattarsi, a fare anche i lavori più semplici e meno elevati, per partire e non fermarsi, coltivare progetti alti e ambiziosi è possibile.

Questa nostra festa non chiude un percorso, ma propone e offre riflessioni profonde sul già fatto, sul molto che rimane da raggiungere e va ben oltre. Il tema: Grammatica della vita. Esso è stato suggerito da don Bosco: “La gratitudine è un fiore che ha le radici in cielo”, si è dilatato tra musica cori e danze, riflessioni, testimonianze e sogni. Tutto questo i ragazzi lo colgono anche quando sembrano sordi. E hanno anche capito bene l’altra affermazione di Don Bosco: “In ogni giovane … c’è sempre un punto accessibile al bene”. Lo sanno benissimo e l’hanno anche detto: “Ho girato nel niente e ho perso tempo… finché qualcuno, con mano ferma, mi ha indicato la strada giusta. Si, ho trovato il punto meraviglioso. Ora guardo il futuro e lo vedo illuminarsi”.

Aggiungi commento

Codice di sicurezza
Aggiorna