CG XXIV: Papa Francesco incontra le Capitolari

Roma, 22 ottobre 2021 – Il 22 ottobre 2021 Papa Francesco incontra le partecipanti al Capitolo Generale XXIV presso la Casa Generalizia delle Figlie di Maria Ausiliatrice a Roma – Essere “comunità generative” e “donne di speranza” è il messaggio di Papa Francesco alle partecipanti al Capitolo Generale XXIV delle Figlie di Maria Ausiliatrice, sul tema “Fate tutto quello che Egli vi dirà. (Gv 2,5) Comunità generative di vita nel cuore della contemporaneità”, nella giornata del 22 ottobre 2021, presso la Casa Generalizia FMA a Roma.

La sua presenza è stata un dono davvero ‘sorprendente’ e straordinario per tutte le Capitolari!

Un prolungato applauso delle Capitolari ha accolto il Pontefice al suo ingresso nell’Aula Capitolare della Casa Generalizia FMA, e subito si è creato un clima di accoglienza e di riconoscenza.

La Madre Generale, Suor Chiara Cazzuola ha rivolto al Papa un cordiale saluto, ringraziandolo per la sua presenza ed esprimendo la gioia di sentirsi, con il Papa, “a casa”!

Ha detto: “Siamo quasi al termine del nostro Capitolo Generale XXIV in cui abbiamo riflettuto sul tema «Fate tutto quello che Egli vi dirà» (Gv 2,5). Comunità generative di vita nel cuore della contemporaneità. L’obiettivo del CG XXIV è risvegliare la freschezza originaria della fecondità vocazionale dell’Istituto.

È stato un processo molto impegnativo, e siamo certe che la presenza di Maria, Madre, Maestra e Aiuto potente, ci guida, come ha fatto in questi 150 anni della storia dell’Istituto FMA, e ci interpella ad una rigenerazione nello Spirito Santo che renda le nostre Comunità Educanti generative di vita nuova.

Come FMA sentiamo il desiderio di un profondo rinnovamento vocazionale, di potenziare la gioia e la bellezza della chiamata di Dio. L’incontro con Lei, oggi, Santo Padre, è per noi, per il nostro Capitolo un invito ad avere più forza vitale, più slancio, più coraggio evangelico nel vivere il mandato che la Chiesa ci affida”.

Saluto Madre Chiara Cazzuola

Papa Francesco, con il suo stile semplice e familiare, ha rivolto la sua parola alle Capitolari: «In queste giornate di lavoro avete seguito il tema “Comunità generative di vita nel cuore della contemporaneità”, illuminandolo con le parole di Maria nelle nozze di Cana «Fate tutto quello che Egli vi dirà» (Gv 2,5). È il gesto più bello della Madonna: Maria mai prende per sé, e sempre indica Gesù. Pensate a questo: imitare la Madonna e fare lo stesso».

Ha incoraggiato il servizio svolto dalle FMA in tutto il mondo, specialmente nell’attuale contesto sociale multiculturale e multireligioso, segnato da tensioni e sfide a volte anche drammatiche, un tempo “fragile e incerto”, ferito da numerose “forme di povertà che la crisi attuale ha prodotto e moltiplicato”.

Il Papa ha raccomandato di immergersi in questo scenario complesso “radicate in Cristo” e, soprattutto, senza mai cedere alle tentazioni della “mondanità spirituali, nelle sue diverse forme”.

Questo richiede la fedeltà creativa al carisma – continua il Papa – ed è per questo che bisogna ritornare al carisma e rinnovarlo. Il carisma “è una realtà viva, non una reliquia imbalsamata”. «È vita che crea e va avanti e non un pezzo di museo. Allora la grande responsabilità è collaborare con la creatività dello Spirito Santo, per rivisitare il carisma e far sì che esprima la sua vitalità nell’oggi. È il buon vino che con la forza dello Spirito aiuta a trovare nuove espressioni del medesimo dono che è il carisma, un carisma che è uguale per tutte, ma diverso per tutte».

Papa Francesco ha sottolineato anche l’esigenza di far crescere comunità intessute di relazioni intergenerazionali, interculturali, relazioni fraterne e cordiali. «Voi potete attingere per questo dal vostro spirito di famiglia, che ha caratterizzato la prima comunità, a Mornese, e che vi aiuta a cogliere nella diversità un’occasione per esercitare l’accoglienza e l’ascolto, valorizzando le differenze come ricchezza».

Ha sollecitato a continuare a lavorare con altre Congregazioni, cercando di vivere relazioni di reciprocità e corresponsabilità, testimoniando un modo concreto di vivere la sinodalità, con apertura alle “novità e soprese” dello Spirito Santo.

Siate comunità generative, “donne di speranza”, è l’accorato appello di Papa Francesco alle Capitolari: “Voi lo fate a partire dall’identità salesiana, con lo stile salesiano: specialmente l’ascolto, la presenza attiva, l’amore per i giovani”.

La straordinaria esperienza del mattino è stata vissuta da tutte in un clima di fraternità universale. È stata una grande gioia e ricchezza che rinnova, in ciascuna, lo slancio ad essere comunità missionarie, in uscita, protese ad annunciare il Vangelo alle periferie, con la passione delle prime Figlie di Maria Ausiliatrice.

Testo integrale del Discorso del Santo Padre

Da https://www.cgfmanet.org/ifma/capitolo-generale/cg-xxiv-papa-francesco-incontra-le-capitolari-dellistituto-fma/

Della stessa categoria puoi leggere ancora...

Free Joomla templates by Ltheme