Tra sognatori

Lugagnano, 12-18 aprile 2021 – Esercizi Spirituali a Lugagnano – Al termine degli Esercizi Spirituali che abbiamo realizzato ascoltando le meditazioni di Monsignor Bregantini e le riflessioni sullo “spirito di Mornese” tenute online dall’Ispettrice sr. Carla, alcune sorelle hanno espresso il grazie per la ricchezza di questi giorni:

- Che la regia della nostra esistenza sia nelle mani di Dio lo sappiamo da sempre, ma in questi stupendi esercizi, accettati e vissuti nel totale imprevisto, non di ogni giorno, ma di ogni ora, ne abbiamo avuto la stupenda conferma. Perciò con san Paolo, piene di gioia e di entusiasmo affermiamo: «Tutto torna bene per coloro che si fidano di Dio e della sua sapiente regia». A Lui, quindi, il nostro primo ringraziamento.

- A causa della pandemia, abbiamo potuto gustare la bellissima storia di Giacobbe, di Rachele, di Giuseppe e i suoi fratelli, che hanno arricchito questi giorni rendendolo preziosi e belli. Per questo grazie Signore.

- Esprimiamo un grazie sentito anche alle sorelle che non hanno fatto gli Esercizi Spirituali, ma quelli fisici rendendosi disponibili ai vari servizi comunitari.

Ringraziamo, lodiamo, benediciamo il Signore, per averci fatto gustare in questi giorni la bellezza della vera fraternità, nonostante i nostri limiti e le nostre diversità. Non esiste pandemia che impedisca la fraternità.

- Rendiamo grazie a Dio perché stiamo sperimentando che l’aria che tirava a Mornese, presentata con calore da sr. Carla, la stiamo respirando anche qui nella nostra comunità.

Vogliamo esprimere un sentito grazie alla nostra direttrice per la sua creatività, per il suo fervore e il suo impegno nell’animazione liturgica della comunità.

- Dio cammina con noi a piedi, lentamente, perché vuole dirci che il senso più vero della nostra vita, è aprire il cuore, dove vive l’infinito, dove la bellezza si dona: mi sento di dire grazie a tutta la comunità per ogni dono continuo, che la rende bella. Anche quando il camminare donando, è faticoso. Grazie

Ballata del grazie. Questa cantata la dedichiamo a voi, a voi dell’età degli Anta: 50, 60, 70, 80, 90 e se la canto è soltanto perché c’è dentro un grazie per tutte. Grazie, per ciò che ogni giorno ci donate di preghiera, offerta, lavoro, grazie di cuore, siete un bel dono per tutte. E se spesso ci dimentichiamo di dirvi che siete fantastiche, non prendetevela mai, è distrazione, dimentichiamo… ma lo sappiamo che ci siete. Tutto il bene che sempre ci fate non lo potremo ricambiare ma di certo sappiamo che felici voi siete, se oggi cantiamo per voi. Cantiamo un grazie perché voi ci rendete bella la vita e se la viviamo con gioia è perché voi l’offrite anche per noi.

Della stessa categoria puoi leggere ancora...

Free Joomla templates by Ltheme