Sr. Mara Franceschini

Livorno, 14 novembre 2020 – Ricordiamo sr. Mara riportando alcuni passi del profilo redatto dopo la sua morte avvenuta l’11 novembre a Livorno. Aveva 71 anni – Prima di tre figli, con un fratello e una sorella, Mara cresce in una laboriosa famiglia. Frequenta con gioia l’oratorio delle FMA a La Spezia e a S. Stefano Magra. Verso i 15 anni avverte la chiamata del Signore; viene accompagnata nel discernimento dal Parroco, don Lionello Canese, e dalle Piccole Figlie del S. Cuore di Ponzano Magra. Inizia a lavorare, come infermiera non diplomata, per quattro anni in una clinica privata di La Spezia, acquisendo preziose conoscenze ed esperienze. Due FMA, suor Aurora Nicoli e suor Maria Teresa Ferrero, l’accompagnano nel realizzare la sua vocazione.

Nel 1974 emette i primi voti a Nizza Monferrato.

La sua prima tappa è a Torino “Maria Ausiliatrice” n. 35 per l’anno di Iuniorato intensivo, poi Genova dove, all’Ospedale Galliera, consegue il titolo di Infermiera Generica. L’anno successivo a Vallecrosia è infermiera della comunità; poi passa a Varazze “Istituto S. Caterina” (Savona) dove frequenta per due anni la Scuola Magistrale, che completa a Genova, dove nel 1980 consegue il diploma di educatrice dell’infanzia. Da quell’anno insegna nella Scuola Materna, missione che compie con gioiosa disponibilità e dedizione cordiale.

Dal 1982 al 2000 offre il suo servizio come infermiera e maestra di Scuola Materna a S. Stefano Magra, Genova e Alassio. Dal 1991 al 1998 torna a S. Stefano Magra per essere vicina alla mamma gravemente ammalata. Ricorda con gratitudine la comprensione e il sostegno delle Superiore in questo periodo. Poi è ancora educatrice dei piccoli ad Alassio Istituto e a Masone dove è anche vicaria.

Dal 2000 torna a Genova dove offre il suo servizio nella Scuola Materna. Dal 2008 è anche infermiera nella stessa casa e saltuariamente va ad assistere il padre ammalato.

Nel 2013 viene trasferita a La Spezia per essere più vicina al papà.

Prega molto, ha senso pratico, è attenta e delicata nei confronti delle ammalate. L’ultima obbedienza la vuole, nel 2019, a Livorno Colline non più infermiera, ma dedita all’assistenza, alla catechesi e all’oratorio.

Il suo ricovero in ospedale, dovuto a sintomi Covid, si è rivelato fatale, anche per pregressi disturbi respiratori che l’hanno condotta rapidamente alla fine. La sua dipartita ha lasciato increduli e nello sconcerto la famiglia, la sua Comunità e tutti quelli che l’hanno conosciuta.

Il 24 ottobre scorso aveva inviato all’Ispettrice il canto “Su ali d’aquila” con questa annotazione: «In unione di preghiera. Anche se è poca cosa. Questo canto mi fa sentire protetta».

Cara suor Mara, siamo certe che ora dal Paradiso non cesserai di pregare per noi. E noi ti pensiamo non solo protetta, ma avvolta dall’amore infinito di Dio. Con te ci affidiamo al Signore della vita perché ci aiuti a vivere il mistero della morte con fiducia totale nella sua misericordia di Padre.

Santo Stefano Magra, 15 novembre 2020 – Dal quotidiano di La Spezia "La Nazione" – L'ultimo saluto a sr. Mara – Ha suscitato grande cordoglio la scomparsa di sr. Mara Franceschini spentasi all'età di 71 anni. La consorella dell'Istituto delle Figlie di Maria Ausiliatrice dopo il rito religioso officiato a Livorno è tornata a Santo Stefano Magra dove riposerà nel cimitero di Ponzano Madonnetta. Una figura molto amata per aver gestito la scuola dell'Infanzia e per la grande vicinanza alle attività del paese. Tantissime le testimonianze di affetto e i ricordi che hanno confermato il grande legame tra la religiosa e i santostefanesi. 

Della stessa categoria puoi leggere ancora...

Sr. Maria Martini

Sr. Lucia Agujari

Sr. Bice Garzoni

Sr. Lina Vitiello

Sr. Augusta Palagi

Sr. Anna Tavernini

Free Joomla templates by Ltheme