Verifica Triennale delle conferenze interispettoriali CII-CIEP-CIEM Europa e Medio Oriente

Verifica Triennale delle conferenze interispettoriali CII-CIEP-CIEM Europa e Medio Oriente

Ariccia, 8 gennaio 2018 – Primo giorno – Tutti i partecipanti alla verifica sono arrivati ieri sera. Sono 101 tra fma e laici (13 giovani, 21 adulti, 67 fma, 11 sorelle del Consiglio Generale, la Madre Generale) e rappresentano Europa e Medio Oriente (21 ispettorie, 3 conferenze interispettoriali). Sono presenti anche le sorelle che fanno parte della commissione Europa. Per la nostra ispettoria sono presenti l'ispettrice sr. Carla Castellino, sr. Cristina Festa, sr. Sonia Baronti, Simona Davoli, Letizia Forzoni.

La prima giornata è iniziata con la preghiera delle Lodi.

L’apertura dell’esperienza di Verifica è affidata alla Presidente CII sr. Carla Castellino che saluta l’assemblea a nome delle ispettrici d’Italia. Nel discorso iniziale sottolinea che:

  • È la prima verifica dopo il Capitolo Generale XXIII e sentiamo la responsabilità di partire con un ritmo adeguato a questa esperienza.
  • È la seconda esperienza di verifica triennale con le tre conferenze anche se il panorama è cambiato, da 26 a 21 ispettorie.
  • Questa volta la verifica si inserisce in un altro percorso già iniziato “Europa e Medio Oriente in cammino”.
  • La Parola di Dio che ci guida è “C’è qui un ragazzo con due pani e cinque pesci”. È l’icona che caratterizza il percorso e segna l’esperienza di verifica.
  • Vogliamo vivere questa esperienza nella preghiera, con prossimità, attente a cogliere la presenza di Dio nella nostra vita.
  • L’attenzione di queste giornate è rivolta alla “Conversione Pastorale”.
  • Le giornate sono state preparate cercando di coinvolgere il più possibile le comunità educanti locali.

È seguito un momento di animazione dinamico che ha permesso al grande gruppo una maggiore conoscenza. Al termine, ogni ispettrice, chiamata dalla Vicaria generale sr. Chiara Cazzuola, ha espresso attraverso il simbolo del pane e una frase di madre Mazzarello e di don Bosco, l’identità dell’ispettoria. La preghiera ha concluso questa parte della mattinata.

Ogni giornata sarà segnata dall’intervento della Madre Generale M. Yvonne. Questa mattina ha offerto una meditazione sul tema “Nella memoria della Chiamata”. La Madre ha ricordato che la nostra presenza è segno della presenza di tante altre persone che vivono e lavorano nelle realtà che abbiamo lasciato in questi giorni. Ha richiamato la bellezza della nostra vocazione di credenti, bellezza che nasce dal lasciare spazio al Signore Gesù quando lo accogliamo nel nostro cuore. Accoglienza che deve essere vera, che cambia la nostra vita e nell’incontro cambia la vita di tutti.

I punti affrontati nella meditazione sono stati: lasciarci trovare dal Signore Gesù; condividere la gioia dell’incontro con Lui; scendere nella bottega del vasaio; essere collaboratori/trici del vasaio; con lo stile di Maria.

Una meditazione impegnativa e ricca che abbiamo potuto riprendere nel tempo lasciato alla riflessione prima del pranzo.

Nel pomeriggio incontriamo don Carlo Maria Zanotti SdB, che presenta una lectio divina sul brano tratto dal Vangelo di Matteo 14,13-21 “Voi stessi date loro da mangiare”.

Ancora un tempo di riflessione personale e la conclusione della giornata con la Celebrazione Eucaristica presieduto da don Carlo Maria Zanotti.

Testo completo Saluto Presidente CII

Della stessa categoria puoi leggere ancora...

Free Joomla templates by Ltheme